+39 351 3150 751
Spedizioni gratuite da € 69.00

Chi Sono? Il mio nome è Laura

Chi Sono?
Il mio nome è Laura


Il mondo professionale si è aperto a me a 22 anni, con una laurea in Fisioterapia e soprattutto grazie ai successivi studi che hanno letteralmente rivoluzionato tutto ciò che avevo appreso, il mio modo di lavorare e di approcciarmi al “sintomo”.
Quando la Posturologia è entrata nella mia vita ho “capito” perché non tutte le persone che manifestano disturbi pressoché simili non rispondono alle stesse tecniche e “manovre”.
Le consapevolezze di F. Mezieres, secondo cui le vere “cause” non si trovano mai laddove il problema si manifesta, hanno trovato piena conciliazione nelle indicazioni del Prof. D. Raggi, mio insegnante, ideatore di Pancafit e del Metodo che porta il suo nome. Da allora ci fu un grande spostamento sotto i riflettori: non più il “sintomo”… ma la persona, con la sua storia, unica e irripetibile


Ma il mio personale percorso era solo all’inizio…

Il grande lavoro di trasformazione è cominciato quando mi sono permessa di portare nel mio studio professionale (che da gennaio 2017 ha aperto dei battenti “fisici”) anche tutte le consapevolezze che avevo acquisito negli anni di ricerca e lavoro su di me.

Ed è stata l’unione con Fabrizio a dare sempre più spinta a questo viaggio alla ricerca di me stessa, un viaggio che abbiamo da subito condotto insieme, “mano nella mano” e che, nel tempo, ci ha cambiato tanto e arricchito ancora di più. 

Un viaggio che ha cominciato a dare spazio e credibilità al nostro  “mondo interiore”, al rapporto con la spiritualità e alla connessione con ciò che amiamo e ci dà soddisfazione. 

I nostri muscoli non saranno mai liberi di muoversi se desideriamo un certo tipo di vita… ma ci costringiamo a viverne un’altra nel quotidiano.

Non meno importante a questo punto è stato conoscere le mie origini, la storia delle mie radici familiari, riconoscendo e accogliendo con rispetto ciò che è stato, senza voler cambiare niente e, con umiltà, occupare il posto che mi spetta: l’ultimo.

Solo così è possibile una vera “libertà”, che mi avvicina alla parte più vera di me per  essere “manifestata” pienamente. Anche con meno sintomi “fisici”.
Ringrazio a questo punto Gabriele Policardo, mio attuale maestro (anche se lui non si farebbe mai chiamare così), al cui insegnamento oggi mi sento intimamente affine.

Ciò che sento di poter offrire alle persone OGGI è un approccio veramente sistemico, che non guarda più al sintomo come qualcosa da allontanare al più presto, ma come un messaggio da integrare, uno strumento attraverso il quale è possibile attuare dei cambiamenti, e dietro al quale c’è sempre il volto di qualcuno che “manca”. 

La frase per me chiave è:

permettersi di vedere oltre le barriere della mente

di andare “oltre” il conosciuto, 

di aprire scenari diversi… 

Per ampliare la propria coscienza e vivere con maggiore “pienezza” e serenità. 


Questo ha significato ascoltarmi e sentirmi a pieno. Guardare in faccia in primis i miei disagi. E ultimamente pensare alla mia esistenza solo come “terapeuta” (termine che sento non avere più tutto questo “valore” al giorno d’oggi) non mi faceva stare bene… 

Un’altra parte chiedeva da tempo di essere manifestata, perché era stata “abbandonata” da quando iniziai il primo incarico da fisioterapista… 

ed era la mia parte “artistica“: creare, comporre, collegare “mondi”, mettere insieme “colori” e musica (miei grandi amori…) e tornare a scrivere. 

CreativaMente BenEssere sta permettendo tutto questo. Il Mondo Minerale ha consentito di collegare gli studi fatti in questi anni e le consapevolezze acquisite, diventando un “linguaggio” che ha permesso di fornire un Servizio. 

I nostri Cerchi Magici prendono forma.
Sono creazioni che nascono dal lavoro svolto assieme a Fabrizio, grazie all’unione delle nostre abilità, conoscenze e intuizioni.

Raccontano sempre una storia, hanno un intento, una missione.
Racchiudono energie “archetipiche” antiche come l’Universo.
Sono Simboli e portano con sé un messaggio: racchiuso nella vibrazione del colore, del cristallo, del testo che li accompagna, della costellazione che rappresentano. 

Nell’Uno si fonde il Tutto.
Nel piccolo, si racchiude il Grande. 
Nel Cerchio, l’inizio e la fine si uniscono. 
Il nostro mondo è fatto di tanti colori.

L’unione di tutti i colori ci riavvicina alla nostra Essenza.

Porto avanti questo compito con amore, fierezza e gratitudine.

Laura.